Il carnevale di Viareggio è in pericolo. “L’intenzione di Re Giorgio sul futuro delle Fondazioni si è palesata in tutta la sua drammaticità, che si realizza defenestrando Marialina MarcucciMi piacerebbe sapere cosa ne pensa, nel frattempo, il fratello/Senatore Andrea: interverrà, lascerà sacrificare la valida sorella o il potere senatoriale sta vacillando e Re Giorgio ne sta approfittando, con una zampata che forse voleva dare prima, ma che prima non le sarebbe stato concesso?”. Lo scrive il consigliere comunale Alessandro Santini.

 “A Giorgio Del Ghingaro di tutto gli si può rimproverare, ma non quello di fare cose avventate.  Il che non significa affatto che siano giuste, utili e sagge: anzi. Unire le Fondazioni è un progetto che Re Giorgio non ha mai celato, quindi non gli faccio certo una colpa di aver annunciato questo. A chi giova tutto ciò? Solo al Pucciniano. Chi ci può rimettere? Solo il Carnevale”.

 “Il Carnevale insieme al Pucciniano non c’azzecca niente. Del Ghingaro giustamente (?), da parte sua, deve fare qualcosa che ha sempre annunciato di realizzare, deve dimostrare un qualcosa prima di tutto a se stesso  e poi deve trovare la scusa per sbarazzarsi della personalità ingombrante di Marialina Marcucci, manager competente e di qualità, che lo mette sicuramente in ombra.  Il Carnevale è in pericolo? Si! Il suo futuro purtroppo è nelle mani di chi lo usa per immagine, ma che sinceramente nemmeno lo può soffrire”.

(Visitato 1.360 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento