“Il sindaco Bruno Murzi dovrebbe scegliere: o la sala operatoria o le stanze del municipio”. 
La leader di Fuxia People, Maria Teresa Baldini, torna a incalzare il primo cittadino sulla necessità di dedicarsi completamente all’impegno amministrativo. 
“L’ho già detto in passato – ricorda – quanto sia inconciliabile l’impegno di medico ospedaliero con la carica di Sindaco. E lo dico da chirurgo perchè so quanto impegni totalmente la persona sostenere giornate in sala operatoria. Evidentemente, nonostante i gesti eclatanti di Murzi che si è auto-ridotto gli emolumenti del Comune, lo stesso pare molto incollato al suo duplice ruolo. Ovviamente sacrificando la sua presenza e la sua vicinanza ai cittadini fortemarmini. Costretti a rinunciare loro ad un sindaco che li ascolti e che pare, invece, aver delegato in tutto e per tutto le responsabilità ad un paio di elementi della giunta.
La politica è fatta di scelte lungimiranti – aggiunge Baldini – ma anche di tempi rapidi: le scelte per il bene della comunità vanno fatte subito per una corretta programmazione e non aspettando, magari, naturali scadenze di pensionamento con indubbio danno per i cittadini. Ma l’opposizione  dov’è al Forte? È il solito gioco del Luna Park che contraddistingue Forte dei Marmi da molti anni, la solita parentopoli  che diventa sempre più “amicopoli” per non disturbare nessuno: la critica di Fuxia people è una critica costruttiva perché Forte dei Marmi è un Comune complesso, per interessi e contraddizioni: c’è bisogno di un sindaco che non solo sia deputato all’ascolto, ma che abbia tempo per instaurare rapporti costruttivi turistici e di conseguenza economici di tutto il paese. Milano e tutto il Nord ne sono esempio – conclude la leader di Fuxia People – per non parlare di lidi internazionali che non siano la solita Russia”.   
(Visitato 464 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento