Ieri (lunedì 23 ottobre) si è riunito il Comitato “Salvataggio Imprese e Turismo Italiano” per discutere l’eventualità di partecipare alla conferenza stampa di Forza Italia che si terrà a Roma il 26 ottobre.

“Pur ritenendo utile che varie forze politiche organizzino conferenze stampa per esternare la contrarietà all’attuale DDL – scrivono dal Comitato – si ritiene  che il Comitato,  mantenga il principio di trasversalità a tutte le forze politiche di opposizione e di maggioranza e piena indipendenza da tutte le associazioni sindacali.

Questo non significa che ogni singolo balneare, nella sua piena autonomia personale, possa aderire e/o sponsorizzare a qualsiasi iniziativa politica e sindacale, compresa anche la conferenza stampa  del 26 ottobre, indetta dall’On Bergamini di FI  che si terrà in una saletta di Montecitorio.

Nella Convinzione che la salvezza dei balneari dalle ASTE della BOLKESTEIN possa avvenire soltanto  a seguito di uno schieramento vasto di forze politiche e sindacali  ben influenzato da un’opinione pubblica che non sia ostile,  è sbagliato e controproducente per la causa, invece, creare steccati e divisioni politiche tra i balneari a secondo del proprio credo politico. Nello spirito di questo principio Il suddetto Comitato, nella sua ufficialità, salvo diverso mandato ottenuto tramite specifica convocazione, è tenuto a regolare  ogni propria azione rivolgendosi unitariamente, sempre e comunque,  a tutte le forze politiche e sindacali evitando sponsorizzazioni elettorali e propaganda di qualsiasi tipo”.

(Visitato 56 volte, 1 visite oggi)
TAG:
aste bolkestein imprese balneari salvataggio turismo

ultimo aggiornamento: 24-10-2017


La ‘signora Trippando’ ospite a Lido di Camaiore

Scuole cardioprotette a Camaiore grazie all’associazione balneari