Massimo Kaufmann

Sarà presentata sabato 10 febbraio, presso il Museo Arte Contemporanea Carnevalotto, l’opera dal titolo “Trame” dell’artista Massimo Kaufmann, Premio Carnevalotto 2018.

L’opera è un dipinto a olio su tela. La pittura allude alle trame di una tessitura, alle interconnessioni tra correnti di energia colorata, ai flussi vitali che si incontrano e si scontrano, pur casualmente, nell’ordito predeterminato dalle forme assolute. L’incrocio delle forme geometriche, l’intersecarsi ordinato delle linee sembra eliminare la possibilità del caos; al contempo l’agitarsi ondulatorio delle particelle pare suggerire una visibilità dell’indeterminato, e ci conduce a rendere visibile ciò che è impossibile da concepire.

Negli ultimi anni la pittura di Massimo Kaufmann si nutre di suggestioni provenienti dalla filosofia di Epicuro e dalla fisica quantistica, come evidenziato nelle grandi opere recenti, dal titolo indicativo di origine lucreziana “Clinamen”, esposte presso l’Università Bocconi di Milano e nella Biblioteca Centrale dell’Università Alma Mater di Bologna.

Massimo Kaufmann (Milano, 1963) ha esposto in numerose gallerie private e musei in Italia e all’estero. Tra le sue mostre più recenti: ‘The Golden Age’, al Museo d’Arte moderna di Bologna 2013, Cantiere del ‘900 alle Gallerie d’Italia di Milano, 2014, (a cura di Francesco Tedeschi) Galleria Mimmo Scognamiglio Milano, 2014, Giardini Squisiti (con Maria Morganti)  presso la Fondazione Casa Testori, 2015 Do ut do, presso Mambo Bologna e Fondazione Guggenheim di Venezia, 2016 Vedere l’Invisibile, Università Alma Mater Bologna, 2017, a cura di Roberto Pinto (e altri) Il tempo ritrovato, Fondazione Itis Trieste 2017, a cura di Riccardo Caldura. L’Università Bocconi di Milano ha recentemente acquisito nella sua collezione l’opera Clinamen. E’ docente di Pittura presso l’Accademia di Urbino.

(Visitato 159 volte, 1 visite oggi)