"La villa sequestrata alla criminalità sia usata per fini sociali" - Politica, Politica Forte dei Marmi Versiliatoday.it

“La villa sequestrata alla criminalità sia usata per fini sociali”

“Ci sono ben 35 organizzazioni di stampo mafioso con sede operativa in Toscana delle quali qualcuno ricorda solo le più note: Ndrangheta, Camorra, Cosa Nostra, mafia russa e mafia cinese. La criminalità organizzata sta colonizzando questa regione e ce lo dicono i numeri” così Gabriele Bianchi, consigliere regionale M5S, nel post http://www.movimento5stelletoscana.it/destiniamo-a-fini-sociali-la-villa-confiscata-a-matragna/

“Ve ne cito giusto uno – prosegue Bianchi – i 242 beni confiscati a mafia e criminalità in Toscana nel 2015 su 17 mila in tutta Italia (1,4%! E non siamo “terra di mafia”)”.

“In questo contesto la normativa normativa vigente ci aiuta in ottica di prevenzione proprio quando prevede in via primaria la destinazione a fini pubblici socio-istituzionali dei beni (mobili, immobili ed aziende) sottratti alla criminalità organizzata e definitivamente confiscati” sottolinea il vicepresidente della Commissione Affari Istituzionali che aggiunge “Per questo ho presentato un atto di indirizzo che impegna la giunta ad attivarsi affinché la villa di Forte dei Marmi sequestrata nel 1996 a Gioacchino Matragna sia tolta dall’attuale stato di abbandono e destinata finalmente ai fini sociali indicati dalla legge”.

“L’antimafia dei fatti passa anche dall’impegno della Regione in attività politiche come queste” conclude Gabriele Bianchi.

(Visitato 292 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 07-04-2018 10:00