Ricordando che c’è ancora tempo sino al 30 aprile per inviare il proprio libro di poesie (opera edita in lingua italiana e pubblicata dopo il 1° gennaio 2017) per concorrere al Premio Carducci, la sezione scuole del concorso è ormai ai nastri di partenza. Partecipano ben 5 istituti superiori versiliesi con circa 300 studenti. Nelle settimane scorse si sono tenute le conferenze presso le scuole per approfondire la preparazione dei ragazzi. Il tema di quest’anno è: “Il canone della poesia italiana tra Ottocento e Novecento”. Le conferenze hanno visto la partecipazione di Umberto Sereni, Università di Udine, al liceo Scientifico Barsanti e Matteucci di Viareggio, del professore Berto Corbellini Andreotti all’Istituto Don Lazzeri – Stagi di Pietrasanta, di Raffaele Donnarumma, Università degli Studi di Pisa, al liceo scientifico Michelangelo di Forte dei Marmi, di Sergio Zatti, Università degli Studi di Pisa, cal liceo Chini di Lido di Camaiore, di Romano Luperini, Università degli Studi di Siena, al liceo classico Carducci di Viareggio. Nelle conferenze, ci si è soffermati su alcune figure cardine della poesia tra Ottocento e Novento, da Giosue Carducci a Giovanni Pascoli, da Giuseppe Ungaretti a Guido Gozzano e Eugenio Montale.

I ragazzi sarano chiamati a cimentarsi con l’analisi del testo o il saggio breve. La premiazione si terrà, come di consueto a Casa Carducci il 27 luglio, giorno della nascita del poeta a Valdicastello.

Il Premio Carducci, sezione scuole, è a cura degli insegnanti Rita Camaiora e Pietro Conti.

Intanto sabato 21 aprile, alle ore 17, presso l’aula magna delI’istituto Don Lazzeri – Stagi (piazza Matteotti), il Premio Carducci insieme alla scuola e al Centro Internazionale di Studi Europei Giannini, presenta un incontro con Romano Luperini, tra i più grandi critici letterari contemporanei, e scrittore, autore dei romanzi: “La Rancura” Mondadori 2016 e “L’ultima sillaba del verso” Mondadori 2017. Ingresso libero.

 

 

(Visitato 91 volte, 1 visite oggi)