L’aggressione subita la scorsa notte dal regista viareggino Enrico Botta e dal suo assistente Daniele Tinagli all’interno di una nota discoteca in provincia di Pisa non deve passare inosservata. Il tema della sicurezza deve essere centrale, anche nei locali: i luoghi di svago e divertimento devono rimanere tali.

Il pestaggio da parte di un gruppo di ragazzi albanesi, purtroppo, non è una novità: esprimo la più totale solidarietà ai due amici e spero che le autorità competenti possano intervenire con rapidità ed efficacia per assicurare i colpevoli alla giustizia ma anche per evitare il futuro ripetersi di avvenimenti simili.

(Visitato 310 volte, 1 visite oggi)
TAG:
aggressione cronaca daniele tinagli deborah bergamini enrico botta

ultimo aggiornamento: 29-04-2018


Furti e spaccio, controlli della polizia alla stazione di Torre del Lago

Approvato il bilancio consuntivo