UNA CROCIERA per conoscere la sicurezza in mare. Sono da poco sbarcati a Livorno gli studenti delle terze del Nautico Artiglio che, nei giorni scorsi, a bordo della Ro-Ro Pax Grimaldi hanno potuto imparare e vivere in prima persona un’esperienza importante e per questo caldeggiata dal dirigente scolastico Nadia Lombardi. Sono stati gli stessi alunni a raccontare il loro viaggio fino ad Olbia e ritorno, come se fosse un vero e proprio diario di bordo: «Dopo un briefing iniziale, tenuto dal direttore di macchine e dal primo ufficiale di coperta – commentano – abbiamo partecipato a lezioni teoriche e pratiche riguardanti la sicurezza marittima. Gli Ufficiali, affiancati dal personale di bordo, sono stati chiarissimi nell’esporci tutte le norme, la loro importanza e la responsabilità di chi lavora in mare. Si è parlato soprattutto dell’antincendio, dei mezzi di salvataggio, ci hanno mostrato il vestiario, tutto l’equipaggiamento delle squadre addette e – concludono – l’ammaino di una scialuppa». Ma sulla Grimaldi, gli studenti dell’Artiglio, hanno anche potuto toccare con mano il lavoro in nave: i ragazzi, infatti, si sono alternati nei turni di guardia a bordo, hanno visitato la sala macchine, hanno assistito alla messa in moto dei motori principali, alla manovra di ormeggi e partenze ed hanno anche visitato la plancia. Insomma sono stati momenti davvero importanti per gli alunni del Nautico che conservano il sogno e l’obiettivo di diventare gli uomini e le donne di mare del domani. Gli studenti sono stati accompagnati dai professori Artura Fiesoli, Michele Bianchi e Marco Pescaglini.

(Visitato 140 volte, 1 visite oggi)