Miss Trans Italia, e Sudamerica, torna a Viareggio. La nota kermesse a firma di Regina Satariano, giunta alla sua 26ma edizione, avrà come location il Maki Maki di Emiliano Cerri e Edoardo Berti, in Darsena. L’appuntamento è per l’8 settembre. Tante le concorrenti che parteciperanno, e come sempre saranno tutte bellissime, e tutte con il proprio sogno in un cassetto: uno per tutte essere accettate per quello che sono, donne e da sempre. ” Si nasce cosi, non si decide di cambiare”.

Dopo 22 anni la Gay Street sulla Marina di Torre del Lago perse la finale nazionale di Miss Italia Trans, era il 2014. E dopo 4 anni di trasferte, torna in città. Una kermesse, quella della elezione della trans più bella dello Stivale, “figlia” di Regina Satariano che la ideo’, oltre un quarto di secolo fa, con lo scopo non di enfatizzare esclusivamente l’aspetto esteriore delle concorrenti, ma soprattutto quello far conoscere alla società civile alcune tematiche legate al mondo transessuale, quali esempio la discriminazione sociale e l’esclusione lavorativa. Il concorso nacque nel 1992 per dare visibilità alle persone trans con l’obiettivo di restituire un’immagine positiva e dignitosa a un mondo che, il più delle volte, è associato esclusivamente a fatti di cronaca o alla prostituzione.

QUI IL VIDEO:

(Visitato 2.461 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Maki Maki miss trans regina satariano viareggio

ultimo aggiornamento: 19-06-2018


“Viareggio in te son nato e in te spero morire…ma non dal puzzo”

Ricordando il piccolo Alessio e tutte le vittime dell’alluvione di 22 anni fa