Le tenebre, si sa, favoriscono il crimine.  All’ombra gli affari loschi proliferano, e il buio favorisce la fuga nel caso dell’arrivo di volanti della Polizia o di gazzelle dei Carabinieri. E ancora una volta i lampioni della pineta di ponente a Viareggio sono stati dipinti in modo da fare meno luce. Si pensa che i colpevoli, ancora una volta, siano gli spacciatori che da anni usano il parco cittadino per vendere la droga: arrampicati sui pali dell’illuminazione pubblica hanno imbrattato di vernice i led. Era già successo mesi addietro, a primavera, e oggi, di nuovo. Ora si attende che gli operai del Comune, “armati” di stracci, ripuliscano i lampioni.

 

(Visitato 394 volte, 1 visite oggi)