Il Tour 2018 del cantautore romano ha fatto tappa a Villa Bertelli per un concerto affatto scontato: canzoni storiche e brani meno famosi trovano spazio in una dimensione acustica intima ma coinvolgente.

Il pubblico che dimostra di riconoscere le sue canzoni più famose dalle prime due, tre note appena, gli fa piacere. Ma anche quel silenzioso stupore che accoglie brani meno conosciuti, non gli dispiace. Per questo Francesco De Gregori, nel suo Tour 2018, che lo vede impegnato dal 6 luglio scorso in giro per l’Italia, ha deciso di stupire i suoi fan proponendo anche qualche canzone meno nota.

Lo ha fatto anche nella tappa di sabato 11 agosto, che ha visto il cantautore romano esibirsi a Forte dei Marmi, presso Villa Bertelli. Accompagnato sul palco da Guido Guglielminetti al contrabbasso, Paolo Giovenchi alla chitarra, Alessandro Valle alla pedal steel guitar e Carlo Gaudiello al pianoforte, De Gregori ha riproposto i classici che hanno segnato la sua carriera e la stessa storia della musica italiana, ma anche alcuni “gioielli nascosti”.

Accanto alle sue canzoni più famose, infatti, hanno trovato spazio altri brani raramente eseguiti dal vivo e mai passati alla radio: un vero e proprio regalo a chi non si perde neanche un’esibizione dell’artista 67enne.

Voce e chitarra, in una dimensione acustica senza batteria, De Gregori mescola note e melodie, stravolgendo versioni originali e scaletta: “E’ la bellezza del live” ha spiegato.

Lui che sul palco è sempre a suo agio, che riesce a emozionare e a non essere mai scontato. Per tenere vivo l’interesse del suo pubblico, ma anche per non annoiarsi lui stesso. D’altronde, giocare con musica e parole gli riesce piuttosto bene, da anni. E ogni sua esibizione dal vivo è sempre una scoperta.

Dopo Forte dei Marmi, De Gregori sarà a Castoglioncello e poi il viaggio dello chansonnier romano continuerà verso Sud, fino al prossimo 3 settembre.

 

 

 

(Visitato 175 volte, 1 visite oggi)