Da tempo i Carabinieri del Norm della Compagnia di Carrara gli davano la caccia. Le notizie in possesso ai militari dell’Arma erano dettagliate, quell’extracomunitario, proveniente da Massa, spacciandosi per venditore ambulante porta a porta di abiti per signora, in realtà smerciava “cocaina” a Carrara nei quartieri di Nazzano e Bonascola. Dopo numerosi servizi di appostamento, finalmente venerdì i Carabinieri lo hanno notato giungere a bordo di uno scooter, con un borsone pieno di vestiti “usati”. Lo hanno fermato e perquisito trovandolo in possesso di 5 dosi (2,5 gr.) di cocaina, ingegnosamente nascoste all’interno del manico cavo di un cacciavite, regolarmente chiuso con tappo a vite, che deteneva in mezzo ad altri attrezzi nel vano dello scooter da lui condotto.

L’extracomunitario, già noto alle forze dell’ordine per fatti legati alla droga, è stato arrestato e tradotto il giorno seguente davanti al Tribunale di Massa, che dopo aver convalidato l’arresto, lo ha condannato alla pena (patteggiata) di mesi 8 di Reclusione. Allo straniero è stato imposto il divieto di permanere nella Provincia di Massa Carrara.

(Visitato 338 volte, 1 visite oggi)