Foto di Letizia Tassinari

Numerosi controlli quelli posti in essere nel weekend appena trascorso da parte del personale del Commissariato di P.S. di Viareggio.

Tali controlli, mirati in particolare al contrasto dei reati predatori nonché del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno interessato i territori di Viareggio e di Camaiore, nonché le rispettive frazioni, con particolare riferimento alle zone maggiormente interessate dalla movida serale.

Nel corso di tali attività un cittadino marocchino residente a Massa, A.A. classe 1969, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente di tipo cocaina.

L’uomo è stato fermato e controllato da personale della squadra anticrimine mentre con aria sospetta si trovava in via Paladini a Viareggio.

A seguito di perquisitone l’uomo è stato trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina, confezionata e pronta per essere venduta, nonché di un bilancino di precisione, materiale da confezionamento e parecchie banconote di vario taglio.

Condotto negli uffici del Commissariato, l’uomo è stato indagato in stato di libertà per il reato di spaccio di sostanza stupefacente.

Nella giornata di sabato personale della Squadra Volanti del Commissariato ha rinvenuto un veicolo provento di furto nei pressi di Massarosa.

In particolare, personale in servizio di poliziotto di quartiere ha proceduto al controllo del veicolo che si trovava incustodito in un’area destinata al parcheggio pubblico. Dal controllo è emerso che lo stesso era stato rubato alcuni mesi fa a Viareggio. Contattato telefonicamente il legittimo proprietario, il veicolo è stato restituito.

Sempre nella giornata di sabato, due uomini: un italiano residente a Camaiore C.N. classe 1979, e un tunisino R. A. classe 1986,  sono stati controllati a torre del lago e trovati in possesso di sostanza stupefacente di tipo cocaina occultata all’interno di un involucro. Condotti negli uffici del Commissariato, entrambi sono stati segnalati alle competenti Autorità per detenzione ai fini di uso personale di sostanza stupefacente, mentre la sostanza stupefacente è stato sottoposta a sequestro.

Un giovane viareggino, invece, E.A. classe 1993, è stato fermato dopo che con la sua autovettura ha urtato contro un palo della segnaletica stradale in via della Foce. Risultato positivo agli esami alcolemici, è stato denunciato per guida in stato d’ebrezza con conseguente ritiro della patente di guida.

Si aggiunge, infine, che nel weekend altri provvedimenti di allontanamento dal territorio di Viareggio sono stati adottati dal Questore della provincia di Lucca.

Si tratta di due giovani palermitani, R.T e B.S. classe 1988, i quali sono stati sottoposti a controllo da personale di pattuglia mentre si trovavano in centro a Viareggio.

Non sussistendo giustificati motivi circa la loro presenza sul territorio viareggino, ed essendo gli stessi gravati da numerosi pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, i due sono stati muniti di foglio di via obbligatorio dal Comune di Viareggio per anni 3 e, accompagnati alla stazione cittadina.

(Visitato 517 volte, 1 visite oggi)