Il Partito Comunista di Viareggio dice no alla chiusura del teatro Politeama, “l’ultimo vero teatro – si sostiene in una nota -, possibile sede di stagioni teatrali e di altri eventi, e a sorpresa né il Comune né la cittadinanza sentono il dovere opporsi a questo ennesimo scempio culturale. Il demanio statale, vero proprietario, deciderà se mettere all’asta una unica concessione, quindi il fabbricato intero, oppure realizzare uno spezzatino e dividere il fabbricato in più locali e quindi più concessioni. Ci risulta, da fonti ben informate, che il Comune auspichi la frammentazione delle concessioni per preservare le attività presenti nel fabbricato e veda come prossima possibile location, nello spazio del palco e degli spettatori, l’ennesimo centro commerciale della moda”.

“Le soluzioni? Non sono moltissime ma una potrebbe, a nostro parere essere molto interessante – va avanti il Pci -: la Fondazione Puccini potrebbe organizzare eventi culturali e concerti al fine di allungare la propria attività durante l’inverno promuovendo anche una degna stagione teatrale. Il Comune potrebbe riappropiarsi del marchio Europa Cinema ed organizzare non solo il festival ma anche rassegne cinematografiche con dibattiti conclusivi un po’ come usava nei vecchi cineforum. I segnali che Viareggio sia diventata una terra di conquista e non più in mano alla popolazione locale, sono troppi; ormai le decisioni non si prendono in funzione della cittadinanza, dell’ambiente o in base alle possibilità economiche della città ma si prendono in base alla visione che di Viareggio ha la Regione, seguita dai dettami di qualche oscuro senatore garfagnino, i quali vedono la città come un enorme centro commerciale super edificato (come non a caso prevede il nuovo piano urbanistico). Il partito comunista chiede alla città di muoversi e di ritornare padrona della propria identità culturale, del territorio e non svendere Viareggio ai soliti interessi che abbiamo visto dove ci hanno portato”.
(Visitato 182 volte, 1 visite oggi)
TAG:
pci politeama viareggio

ultimo aggiornamento: 29-10-2018


Politeama, Baldini: “Dopo la nostra denuncia tante iniziative contro la trasformazione in centro commerciale”

Nuovo crollo all’Alberghiero di Viareggio: “Basta roulette russa sulla pelle di studenti e insegnanti”