Falciati sul lungomare, caccia aperta all’auto pirata

I tre erano appena usciti da un locale

Stanotte alle 4, sul lungomare di Marina di Pietrasanta, tre giovani sono stati presi in pieno da una vettura mentre attraversavano le strisce pedonali. Il conducente si è dato alla fuga. Una ragazza è stata portata in codice rosso al “Versilia” e poi trasferita a Cisanello con trauma cranico, trauma toracico e traumi alle gambe, un ragazzo è stato invece ricoverato all’ospedale di Livorno, anche lui con trauma cranico, per essere sottoposto a intervento chirurgico. Entrambi sono in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. Il terzo giovane, che ha avuto conseguenze meno gravi, è finito in pronto soccorso in codice giallo e ricoverato in terapia intensiva al nosocomio di Lido di Camaiore. I tre, tutti 19enni e originari della Sardegna, della Puglia e delle Marche – Michela Sotgia, una ragazza di Nuoro, e due ragazzi, Paolo Francesco Macchitella di Ostuni e Lorenzo Pettinari, originario di Macerata ma residente a Camerino –  che erano appena usciti da un locale, il Seven, pioveva ed era buio quando sono stati falciati dall’auto e sbalzati sull’asfalto. Sul posto sono confluiti a sirene spiegate i mezzi  del 118 e le pattuglie della Polstrada di Viareggio e Lucca per i rilievi. Ora è caccia aperta all’auto pirata, anche con l’aiuto delle telecamere di video sorveglianza. Da quanto emerso l’auto investitrice che dopo il violento impatto si è data alla fuga avrebbe avuto  bordo 4 persone.

‘’La nostra Polizia Municipale si è subito messa a disposizione degli inquirenti, sia con dal punto di vista del personale che della strumentazione tecnologica, che stanno indagando su questa vicenda che ci lascia tutti senza parole. Speriamo che gli impianti di video sorveglianza presenti sul lungomare possano darci una mano ad individuare l’auto pirata’’: è quanto fa sapere il Sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti in merito all’incidente che è avvento questa notte sul lungomare di Marina di Pietrasanta. Il primo cittadino di Pietrasanta invita il pirata a farsi avanti con un gesto di responsabilità e maturità:” Si costituisca. Le conseguenza della sua fuga sono ancora più pesanti mano mano che passa il tempo’’. Parla di ‘’fatto gravissimo – l’Assessore alla Polizia Muncipale, Andrea Cosci: “non esiste giustificazione a questo comportamento. È forte la speranza di rintracciare il colpevole’’.

AGGIORNAMENTO ORE 15, PRESO IL PIRATA DELLA STRADA. CLICCA QUI PER LEGGERE:

Preso il conducente dell’auto pirata che ha travolto tre giovani sul lungomare

 

Aggiornato il: 01-11-2018 8:00