Polizia e cani antidroga al Nautico, la preside: "Nessuno dei nostri studenti è coinvolto" - Cronaca Viareggio Versiliatoday.it

Polizia e cani antidroga al Nautico, la preside: “Nessuno dei nostri studenti è coinvolto”

All’indomani del blitz antidroga effettuato dalla Polizia con i cani nelle scuole di Viareggio, tra cui anche il Nautico, la presidente Nadia Lombardi, ci tiene a precisare alcune cose:

“Sono stata io a dire sì all’intervento delle forze dell’ordine nell’istituto. Si tratta infatti di un’operazione congiunta tra scuola e polizia per fronteggiare e prevenire l’uso delle sostanze stupefacenti tra i giovani. È necessario però precisare che al Nautico nessuno studente diciassettenne è finito nei guai e tantomeno sono stati trovati 10 grammi di hashish in uno scooter del nostro istituto. Da quello che mi risulta la squadra antidroga ha trovato un borsellino contenente hashish nel giardino della scuola”.

Che l’attenzione di un cane antidroga al Nautico si era soffermata su un motorino, nel cui vano portaoggetti vi erano nascosti circa 10 gr. di hashish e che il proprietario, un minorenne di anni 17, sarà segnalato alla Prefettura di Lucca quale assuntore di sostanze stupefacenti, lo aveva però comunicato ufficialmente alla stampa, con una nota, lo stesso Commissariato di Polizia di Viareggio.

“Voglio ringraziare le forze dell’ordine – conclude la dirigente – per tutto quello che fanno e per gli interventi di controllo tra i giovani. Le attività di prevenzione sono da ritenersi fondamentali per la riduzione della domanda di droga e devono essere mantenute nel tempo al fine di assicurare ambienti sani, sicuri e quanto più possibile liberi dalle droghe. Insomma è sicuramente l’arma vincente su cui investire e proprio per questo parteciperemo a tutti progetti Scuole sicure grazie ai quali la polizia di stato, attraverso incontri mirati, sensibilizzerà gli studenti su tematiche importanti come sostanze stupefacenti e cyberbullismo”.

(Visitato 653 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 10-11-2018 15:46