Gazebo, vigili urbani e "accetta", il Pd: "Se la frase fosse confermata, si tratterebbe di un fatto molto grave" - Politica Viareggio Versiliatoday.it

Gazebo, vigili urbani e “accetta”, il Pd: “Se la frase fosse confermata, si tratterebbe di un fatto molto grave”

Con la delibera numero 59 del 2016 il Consiglio Comunale ha approvato il documento proposto dall’Associazione il Mondo Che Vorrei.
“Si tratta di un documento importante che contiene impegni da portare avanti. Per questo è stato più volte, da parte nostra e non solo, evidenziata la necessità di costituire una commissione consiliare permanete per rendere tutte le attività e le politiche inerenti il 29 giugno, patrimonio di tutti e di tutta la città”, scrive in una nota il capogruppo consiliare del Pd Luca Poletti: Quello che non si capisce è  perche’ il Consiglio comunale, organo indipendente e quindi sovrano, non dia corso alle decisioni prese. Se fossimo riusciti a ricondurre le attività all’interno di un percorso istituzionalmente coordinato, quello che abbiamo visto domenica non sarebbe avvenuto. Quindi il Consiglio, senza ulteriori indugi, dovrebbe costituire questa commissione con l’obiettivo comune di continuare a chiedere per Viareggio e le famiglie delle vittime verità e giustizia, conservare la memoria, lavorare per la sicurezza ferroviaria e coordinare le varie attività ed eventi”
“Ho letto stamani  – prosegue il consigliere – di una dichiarazione attribuita all’Ufficiale della Polizia Municipale presente, dove riporta che  gli sarebbe stato chiesto di “agire con l’accetta” nel senso di far smontare il gazebo senza tentennamenti di sorta. Spero che questo fatto sia categoricamente smentito. Se invece la frase fosse confermata, si tratterebbe di un fatto molto grave per i toni e il linguaggio usati e come tale inqualificabile e da censurare”
(Visitato 576 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 12-11-2018 15:59