Foto di Letizia Tassinari

La sera di venerdì 16, la Sala Operativa della Questura di Lucca emanava una nota di ricerca nei confronti di un giovane di 28 anni, che a seguito di problemi sentimentali, prima di lasciare gli amici di Lucca e allontanarsi con la propria vettura, manifestava l’intenzione di andare a Seravezza e gettarsi da un ponte.

Gli amici, spaventati da tale affermazione, avvisavano il 113 e l’operatore della Questura, ricevute le descrizioni, allertava immediatamente via radio le Volanti di tutta la provincia, compresa la Sala Operativa del Commissariato di Forte dei Marmi e altre forze di polizia della Versilia.

L’equipaggio della Volante di Forte dei Marmi, si recava pertanto nel territorio del comune di Seravezza e nella frazione di Querceta, dove sono presenti alcuni cavalcavia autostradali e ferroviari, nonché alcuni ponti soprastanti corsi d’acqua, iniziando un attento e minuzioso monitoraggio degli stessi.

Dopo una iniziale ricognizione negativa, la Volante si posizionava ad un crocevia strategico che portava verso i ponti fluviali allo scopo di intercettare l’auto con a bordo il giovane e poco dopo venivano avvicinati da tre ragazzi che si qualificavano come suoi amici confermando quanto segnalato alla Questura e che si erano recati a Seravezza nella speranza di trovarlo prima che compisse l’insano proposito.

Nel frattempo, la sinergia tra le sale operative, permetteva di monitorare le celle telefoniche e appurare che il cellulare del giovane veniva agganciato nella zona di Camaiore, in direzione della costa.

La Volante quindi incrementava l’attività di ricerca che consentiva di rintracciare l’auto con a bordo il giovane ventottenne in località Corvaia, nel comune di Seravezza, che effettivamente si stava dirigendo nella zona dei ponti fluviali.

Affiancata l’auto, gli agenti riuscivano a fermarla con le dovute cautele e il ragazzo, mostrando subito un crollo emotivo con pianto e sensazione di assenza, veniva confortato e rassicurato; gli agenti instauravano un dialogo con lui sino all’arrivo di personale paramedico del 118, allertato dalla Sala Operativa, che lo trasportava al Pronto Soccordo dell’Ospedale della Versilia.

(Visitato 2.886 volte, 1 visite oggi)