Lite al centro di accoglienza, spunta un coltello - Cronaca Toscana Versiliatoday.it

Lite al centro di accoglienza, spunta un coltello

Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della stazione di Pracchia sono intervenuti presso il centro di accoglienza “Albergo Arcobaleno” di Sammommè, per un acceso diverbio avvenuto fra due ospiti della struttura. M.D., cittadino nigeriano 21enne al culmine di un litigio con un altro ospite, un gambiano di 19 anni, ha afferrato un coltello prelevandolo dalla cucina della struttura e ha affrontato il rivale minacciando di colpirlo. Stessa minaccia veniva rivolta con il coltello spianato nei confronti di un operatore della cooperativa che gestisce il centro,  un 29enne pistoiese,   che era  intervenuto per sedare gli animi e calmare l’esagitato. I militari sono riusciti a disarmare il 21enne che ha tentato di opporsi dando in escandescenze prima di essere definitivamente bloccato senza danni per nessuno. Il giovane è stato arrestato per resistenza e denunciato per la minaccia aggravata dall’uso del coltello e per il porto abusivo della stessa arma. Su disposizione della procura dopo la formalizzazione dell’arresto è stato trasferito  ai domiciliari in un’altra struttura di accoglienza della stessa cooperativa Arkè a Lizzano Pistoiese, in attesa della direttissima di oggi presso il tribunale di Pistoia.

 

(Visitato 184 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 21-11-2018 10:10