Debutta, il 23 novembre, la stagione prosa del Teatro del Giglio di Lucca con la prima nazionale del nuovo lavoro del Teatro del Caretto “Ultimo Chisciotte”.
Lo spettacolo con regia di Maria Grazia Cipriani è una libera interpretazione del testo di Cervantes. Il palco volutamente spoglio di supporti mette così al centro gli attori e la forza delle parole.
“Il nostro Ultimo Chisciotte, scalcagnato vagabondo dell’impotenza, continua ad inseguire l’utopia, facendola giocare con la realtà – spiega la regista e drammaturga Maria Grazia Cipriani –. Si apre il sipario sul fascino e la dannazione di quell’uomo che, come nel testo di Cervantes, si fa attore e personaggio per misurarsi con il “polverio” del palcoscenico come col polverio delle cose e del mondo, perduto tra la realtà rappresentata e quella autentica. E Sancio? Personaggio quasi improvvisato rispetto a quello di Chisciotte, già psicologicamente costruito, è un giovanissimo “servo di scena”, leggero come un folletto che tra una capriola, un guizzo e uno sberleffo, cerca di capovolgere i valori del padrone dimostrandogli che ogni linea dritta nasconde un rovescio storto. Ma il suo sarà un percorso che lo vedrà lentamente abbracciare il valore chisciottesco, come un discepolo che ha imparato e amato una lezione di vita dal proprio maestro fino a farla».
Il 23 pomeriggio e il 24 mattina si svolgerà il Convegno Internazionale “Ricerca e lirica si incontrano all’ombra di Don Chisciotte” . Giornata organizzata dal Teatro del Giglio e il Q Theatre, frutto di un progetto europeo che riunisce per due anni 6 università europeo.

DOVE E QUANDO
Spettacolo dal 23 e 24 ore 21:00 25 ore 16:00 Teatro del Giglio
Biglietti: da 8 a 30 euro
convegno 23 pomeriggio-24 mattina
ingresso libero
info e prenotazioni
www.teatrodelgiglio.it
0583 465320
[email protected]

(Visitato 169 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore. teatro del giglio prosa

ultimo aggiornamento: 21-11-2018


A Seravezza arriva “Luso!”, rassegna sul cinema portoghese contemporaneo

Colori del tramonto