Il governo blocca i fondi per la piscina comunale di Massarosa

La vicenda denunciata dal Sindaco all’opinione pubblica circa i contributi per la piscina comunale “Giovanni Frati” è gravissima e scandalosa e richiede di essere denunciata all’opinione pubblica. Richiede soprattutto che ognuno si assuma le proprie responsabilità, a partire dai rappresentanti locali delle forze che governano il paese.

È quanto sostengono Franco Cima segretario del Pd di massarosa e Riccardo Brocchini capogruppo consiliare.

Si tratta in due parole di somme già stanziate, per effetto di leggi dello stato volute dai governi Renzi e Gentiloni, che adesso qualcuno, alla disperata ricerca di risorse per i propri rovinosi propositi di governo, ha pensato bene di congelare.

Dopo aver promesso cose insostenibili e annunciato fantomatiche vittorie dal balcone di Palazzo Chigi, secondo un costume che speravamo relegato a pagine nere della storia, adesso non ci sono i soldi e il Governo taglia a 360° (qualche ministra direbbe anche a 370°…) pur di far cassa.

Così ogni giorno apprendiamo di tagli alla scuola, alla sanità, al sociale, ai fondi per la sicurezza idrogeologica, alla cultura.

Adesso c’è questa incredibile vicenda dove a soldi già stanziati e bando chiuso si blocca tutto.

Mercoledì prossimo in consiglio comunale ognuno dovrà assumersi le proprie responsabilità. Chiederemo che i parlamentari locali, che in Parlamento votano le leggi e decidono sulle spese dello Stato, facciano la loro parte. Lo chiediamo ai parlamentari del PD, che sono sempre stati vicini a Massarosa e grazie a loro avevamo avuto questo importante stanziamento. Ma lo chiediamo soprattutto ai parlamentari delle forze di governo, vale a dire del M5S e della Lega, che non possono far finta di niente.

In questi anni l’amministrazione di Massarosa ha fatto molto per gli impianti sportivi. Ha investito e investe con fondi ottenuti e fondi propri su tutti gli impianti. Sta mettendo a norma tutti i campi sportivi. E’ intervenuta più volte sulla piscina comunale. Ha reso questo impianto straordinario e bellissimo un fiore all’occhiello, gestito finalmente in modo strepitoso e ponendo fine ad un’epoca che aveva prodotto buchi e danni strutturali. Oggi la piscina di Massarosa è un punto di riferimento che va oltre il Comune e il territorio provinciale. E’ gestita benissimo. Ha ospitato e ospita eventi di livello nazionale. Gli interventi non servono solo per la manutenzione straordinaria, ma anche per accrescerne le potenzialità sportive.

Siamo di fronte ad una violenza che il governo fa a Massarosa, una violenza che deve essere impedita.

 

Aggiornato il: 24-11-2018 18:56