Controlli, arresti e denunce - Cronaca Toscana Versiliatoday.it

Controlli, arresti e denunce

I Carabinieri passano al setaccio Pistoia, Pescia, Montecatini e Ponte Buggianese

I carabinieri delle compagnie di Pistoia e Montecatini  coadiuvati da militari del VI Battaglione mobile di Firenze, sono stati impegnati nel fine settimana  in una serie di servizi preventivi sul territorio finalizzati alla prevenzione dei reati e controllo della circolazione stradale.

A Pistoia,  nella notte di domenica,  i militari della stazione di viale Italia insieme a personale del VI battaglione di Firenze, hanno rintracciato mentre si aggirava in una via del centro storico, C.N., pregiudicato 40enne della provincia di Lecce,  allontanatosi arbitrariamente il 20 novembre scorso da una comunità terapeutica di Massa e Cozzile, ove risultava  sottoposto al regime dell’affidamento in prova ai servizi. L’uomo che è indagato per maltrattamenti in famiglia, su disposizione del gip di Lecce è stato trasferito presso il carcere di Pistoia.

A Montecatini terme, nella serata di sabato i militari della locale stazione hanno arrestato e ricondotto ai domiciliari M.V., pregiudicato 43enne residente a Monsummano, sorpreso in una via del centro, mentre invece avrebbe dovuto trovarsi nella sua abitazione ove era sottoposto agli arresti domiciliari per spaccio di stupefacenti. Nella direttissima di ieri presso il tribunale di Pistoia,  il giudice ha condannato il 43enne a otto mesi reclusione. In attesa del provvedimento di aggravamento della custodia cautelare da parte del giudice di sorveglianza è stato ricondotto al suo domicilio.

A Ponte Buggianese, i militari della locale stazione hanno denunciato in stato di irreperibilità,  C.H., pregiudicata 46enne che, sabato scorso, invece avrebbe dovuto trovarsi in casa ove sta scontando una condanna per furto in esercizio pubblico avvenuto a Lucca.

A Pescia i militari della locale stazione, nel pomeriggio di domenica,  hanno denunciato per porto abusivo di armi bianche un 26enne del luogo di origini albanesi,  incensurato, che,  controllato mentre era alla guida della propria auto, è risultato in possesso  di una roncola e di un taglierino che custodiva senza giustificato motivo nell’abitacolo. Al giovane è stata anche contestata  la violazione ammnistrativa della guida senza avere mai conseguito la patente,  che prevede una sanzione di cinquemila euro.

(Visitato 265 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 04-12-2018 7:31