Foto di Eros Venturi

Il Lago di Massaciuccoli sta morendo. E’ quanto affermato dal Laboratorio Cinque Stelle di Viareggio allegando il progetto elaborato dal gruppo, che punto dopo punto propone la sua efficace soluzione per la bonifica del nostro lago e per renderlo più vivibile per tutti. Tra le cause individuate : la continua ricerca di portare a secco aree paludose, il deficit idrico, la crescente salinizzazione delle acque e della falda freatica, la subsidenza del terreno, l’eutrofizzazione provocata da nitrati e fosfati residuali delle colture, la cementificazione nel bacino lacustre e l’antropizzazione delle sponde. E’ ormai consolidato che siamo di fronte ad un vero e proprio disastro ambientale. La soluzione che propone il Laboratorio 5 Stelle va nella direzione di un’azione corale per l’intero “ecosistema lago”, con rimozione delle cause suddette. Tra le soluzioni auspicabili si propone : una decisa opposizione al progetto di derivazione di acque dal Serchio con il “tubone” ora diventato “tubino”, la riduzione dell’inquinamento attraverso un progressivo riallagamento delle aree più depresse utilizzando la tecnica della fitodepurazione, intervenendo attraverso un deciso impatto sul deficit idrico riutilizzando le acque reflue, riducendo conseguentemente la salinità allagando le aree coltivate, riattivando ed efficientando le porte vinciane. Non possiamo più attendere, l’ambiente naturale che caratterizza l’area del lago che fu di Puccini è già sufficientemente compromessa per concedersi ancora ad improvvisazioni ambientali, tra i politici di turno e i rampanti della tecnologia in cerca di facili business, per salvare “il lago di Puccini” sono necessari esclusivamente interventi puntuali di recupero naturalistico, senza compromessi, decisi ed efficaci. Al contrario, come afferma il Laboratorio Cinque Stelle, il lago e il suo ambiente scompariranno e lo sarà per sempre, trasformando una piccola oasi in un luogo asettico ricco di rimpianti per non essere stati, nonostante la conoscenza e la consapevolezza, capaci di salvarlo.

(Visitato 362 volte, 11 visite oggi)