I Carabinieri della Compagnia di Signa la scorsa notte hanno tratto in arresto un pregiudicato marocchino, E.H.E.A classe ’68, poiché colpito da ordine di sospensione del beneficio dell’affidamento ai servizi sociali.
L’ uomo, difatti, doveva scontare una pena di circa 1 anno per delitti di varia natura in regime di affidamento in prova, ma i Carabinieri della Stazione di Campi Bisenzio hanno accertato che il soggetto non aveva interrotto le proprie attività illecite che svolgeva regolarmente nella toilette di un bar situato nel centro cittadino; lo straniero, al fine di garantire il proprio traffico, era giunto ad intimorire il proprietario dell’esercizio pubblico, che aveva protestato per quanto visto, dicendogli esplicitamente che avrebbe dovuto “chiudere un occhio” perché “tutti sanno quello che facciamo” altrimenti “gli avrebbe fatto chiudere il bar”.  I militari dell’Arma, appreso di tale condotta, avviavano immediatamente le indagini del caso che consentivano l’emissione del provvedimento restrittivo da parte della magistratura. Dopo le operazioni di rito, l’arrestato è stato tradotto in carcere.
(Visitato 252 volte, 1 visite oggi)
TAG:
arresto carabinieri signa

ultimo aggiornamento: 24-12-2018


Ubriaco urina davanti ai Carabinieri e li minaccia: disabile denunciato

Si cosparge di benzina e minaccia di dare fuoco alla falegnameria