Questa mattina, alle ore 07.00 circa, gli Agenti della Polizia di Stato hanno operato l’arresto di una donna italiana,  B.M del 1967,  presso una tabaccheria di Tirrenia, per il reato di rapina aggravata.

Pochi istanti prima era infatti giunta al 113 della Questura una concitata richiesta di aiuto proveniente dall’addetto dell’esercizio commerciale che, all’apertura, si era trovato di fronte la donna, con il viso completamente travisato da una sciarpa che si era avvicinata al bancone prelevando le somme di denaro in piccolo taglio preparate per la giornata lavorativa come resto per i clienti; la donna era riuscita ad appropriarsi  di circa 100 euro.

B.M. spintonava l’addetto alla tabaccheria lì presente che aveva tentato di bloccarla e di farsi restituire il maltolto; nelle fasi della colluttazione, cadendole la sciarpa dal volto,  la donna veniva riconosciuta come l’autrice di un precedente furto perpetrato il giorno prima nello stesso negozio.

Il rapidissimo intervento degli Agenti della Volante, che erano nelle immediate vicinanze in attuazione dispositivo rinforzato di controllo del territorio, permetteva l’arresto  di B.M., arresto operato  sia per la violenza usata contro l’addetto della tabaccheria ma  anche in ragione  dei numerosi precedenti della donna per reati contro il patrimonio, anche ai danni di una gioielleria del centro di Pisa, episodio per il quale, come in questo caso, la refurtiva fu interamente recuperata.

La donna sarà trattenuta nei locali della Questura in attesa dell’udienza di direttissima fissata per domani 11 gennaio.

(Visitato 402 volte, 1 visite oggi)