“Tutto il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico si stringe attorno alla famiglia, agli amici ed ai colleghi di Maurizio Scarpelli”.

In particolar modo il Soccorso Alpino e Speleologico Toscano si raccoglie nel dolore e ricorda con affetto e calore Maurizio che per anni si è dedicato al soccorso, in primis come tecnico del Soccorso Alpino, operativo dal 1993, ma soprattutto come un grande Uomo con un grande cuore che da sempre ha messo a disposizione il suo tempo e la sua esperienza al servizio della collettività.

Maurizio è stato un pioniere per quello che negli anni è diventato l’Elisoccorso in Toscana, sempre nell’ottica di aiutare il prossimo.

È stato fondamentale per tanti interventi di ricerca così come per gli interventi dell’antincendio che l’hanno sempre visto in prima linea, fino al recente incendio del Monte Serra (PI).

Maurizio era sempre pronto a partire. 

Che fosse in aria o in terra il suo obiettivo è sempre stato quello di aiutare chi aveva bisogno, anche fuori dell’elicottero.

Il SAST lo ricorderà sempre per l’innato spirito di solidarietà che lo ha sempre caratterizzato.

(Visitato 219 volte, 1 visite oggi)
TAG:
soccorso alpino toscano tragedia val d'aosta

ultimo aggiornamento: 26-01-2019


Anche il ministro Bonafede all’apertura dell’anno giudiziario a Firenze

Azzannato alla mano da due lupi mentre passeggia in campagna