Carnevale di Viareggio 2019, estratto l'ordine di sfilata del primo corso - Carnevale di Viareggio Versiliatoday.it

Carnevale di Viareggio 2019, estratto l’ordine di sfilata del primo corso

Sarà il Jova Beach Opening Track ad aprire i Corsi Mascherati del Carnevale di Viareggio in piazza Mazzini, lato tribune. E’ la costruzione fuori concorso a bordo della quale si esibiranno i più famosi deejay italiani e al Corso Mascherato di Apertura, sabato 9 febbraio, ci sarà DJ Aladyn.

Seguiranno le sei pedane aggregative fuori concorso, alternate con le otto maschere isolate in gara e le tre fuori concorso. Il primo carro che si presenterà al pubblico in piazza Mazzini sarà la prima categoria “La teoria del Kaos” di Umberto, Stefano e Michele Cinquini.

In base all’estrazione, che si è svolta ieri, l’ordine di sfilata prevede la costruzione di seconda categoria “Moon dream” di Luca Bertozzi, il carro di prima “Medea” di Alessandro Avanzini, “Adelante” prima categoria di Lebigre e Roger, “The winner is…” carro di seconda categoria di Edoardo Ceragioli.

Anche per le mascherate in gruppo è stata organizzata la sfilata in base al sorteggio. La prima, dopo il carro di Ceragioli, sarà “Wanyama” di Michele Canova. “Alta marea” di Roberto Vannucci proseguirà la sfilata. Seguiranno: la mascherata in gruppo di Marzia Etna “Diamoci un taglio”, il carro di prima categoria “L’inganno della sirena” di Bonetti, “M’ama non m’ama” mascherata di Giampiero Ghiselli e Maria Chiara Franceschini, “Il Pa-Drone” carro di prima categoria di Fabrizio Galli, “L’uomo ha inventato la bomba atomica, ma nessun topo al mondo costruirebbe una trappola per topi” mascherata di Silvano Bianchi, “Freedom” seconda categoria di Priscilla Borri e Antonino Croci, “Semplicemente donna” mascherata di Roberto De Leo e Vania Fornaciari, “Branco” carro di prima categoria dei fratelli Breschi, “Prendi la maschera, vieni a Viareggio” mascherata di Giacomo Marsili, “Per chi suona la campana” carro di prima categoria di Carlo Lombardi, “A ciascuno il suo” mascherata di Emilio Cinquini, “Prigioni” carro di seconda categoria di Luciano Tomei, la mascherata di Libero Maggini “Un cane andaluso”, “L’ultima Biancaneve” prima categoria di Jacopo Allegrucci, “Signori si nasce, poveri si diventa” mascherata di Adolfo Milazzo ed infine il carro di seconda categoria “La zattera” di Franco Malfatti.

 

(Visitato 1.359 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 30-01-2019 17:31