“Questa mattina, nel corso della discussione delle osservazioni al Regolamento Urbanistico in Consiglio Comunale, non sono stati permessi il confronto, la motivazione e la discussione di ogni singola osservazione, non e’ stata permessa un’esposizione ed una discussione trasparente e completa degli atti che andavano in votazione e nonostante le nostre contestazioni il Presidente del Consiglio non ci ha permesso di espletare le nostre prerogative”.
Cosi’ intervengono i Consiglieri Annamaria Pacilio, Maria Domenica Pacchini, Massimiliano Baldini, Alessandro Santini e Stefano Pasquinucci, rappresentanti di M5S, Lega, Gruppo Consiliare FI e Gruppo Misto.
“Il Consiglio Comunale, ridotto ormai ad una farsa, non ha potuto affrontare il dibattito secondo quanto prevede la legge regionale in materia e le nostre contestazioni non hanno ricevuto ascolto, brutalmente e volgarmente impedito.
Per questo motivo, su iniziativa del Capogruppo del Movimento Cinque Stelle, sono giunti in Comune i Carabinieri ai quali abbiamo fatto, tutti insieme, lunga relazione dei fatti. Nei prossimi giorni informeremo anche la Prefettura di Lucca e congiuntamente il Ministero dell’Interno, perche’ in questo modo non si puo’ andare avanti essendo il comportamento dell’Amministrazione Del Ghingaro intollerabile. Non vi e’ ombra di dubbio che il Regolamento Urbanistico, a maggior ragione dopo la compressione democratica del confronto di oggi e la violazione palese delle procedure, sia facilmente impugnabile da chiunque”.

(Visitato 712 volte, 1 visite oggi)
TAG:
carabinieri opposizione regolamento urbanistico viareggio

ultimo aggiornamento: 04-02-2019


Regolamento Urbanistico, al via la discussione in Consiglio Comunale

Strappa il microfono e si sdraia in terra: la protesta di Peppino De Stefano in sala consiliare