Nella giornata di ieri il Commissariato di Polizia di Viareggio ha pianificato un servizio straordinario di controllo del territorio per il contrasto ai fenomeni di criminalità diffusa, con particolare riferimento allo spaccio di sostanze stupefacenti e ai reati predatori.

Il servizio, che si è svolto con l’ausilio di personale del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze, del reparto cinofili e del reparto mobile, si è svolto nel corso di tutta la giornata e con diversi obiettivi.

In particolare, nel corso delle ore diurne sono stati controllati diversi esercizi commerciali di somministrazione di alimenti e bevande attivi nel territorio di Viareggio e già noti quali luoghi di aggregazione di soggetti pregiudicati. A seguito dei controlli, che sono stati svolti congiuntamente a personale del settore sanità pubblica e sicurezza alimentare dell’ASL Toscana e del Comando di Polizia Municipale di Viareggio, sono state irrogate sanzioni amministrative pari a 5.000 euro e ulteriori accertamenti sono in corso presso gli Uffici ASL per i profili igienico-sanitari.

Nel corso delle ore serali, poi, il personale di polizia ha controllato le principali zone cittadine, con particolare riguardo alla pineta ed alle altre zone tristemente note per il fenomeno dello spaccio e dei furti, all’indomani del ferimento del poliziotto per mano di uno pusher.

A seguito dei servizi, che hanno permesso di controllare 20 veicoli e 50 persone, sono stati identificati e trattenuti 4 cittadini marocchini clandestini, i quali nella mattinata odierna sono stati accompagnati presso il CPR di Potenza per essere espulsi dal territorio nazionale.

Sono stati, altresì arrestati due cittadini marocchini  in quanto colpiti da provvedimento di cattura emesso dall’Autorità Giudiziaria per reati inerenti lo spaccio e i furti in abitazione.

I due, entrambi di giovane età  e senza fissa dimora, già nella serata di ieri sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Lucca per scontare la pena.

 

(Visitato 3.686 volte, 1 visite oggi)