A denunciare una 27enne italiana è stata la polizia di Pistoia per maltrattamenti di animale. Gli agenti, intervenuti in un appartamento in città per una lite in famiglia, al loro arrivo hanno trovato una coppia che aveva appena litigato, ma ormai la situazione era tranquilla. I poliziotti invece hanno avvertito un odore nauseabondo provenire da una stanza della casa e tracce di urina sotto la porta della stanza. Una volta entrati hanno trovato un barboncino di colore bianco tremante, smunto e maleodorante. La stanza era piena di escrementi, con finestra e persiane chiuse e senza ciotole o giacigli per l’animale. Di fronte a tale situazione, gli agenti hanno sequestrato il cane affidandolo temporaneamente all’Enpa dove è stato visitato da un veterinario che ha accertato le sue precarie condizioni di salute. La donna, proprietaria dell’animale, è stata denunciata.

(Visitato 2.199 volte, 1 visite oggi)