Si chiude il cerchio, individuato chi ha ucciso Moon e Shadow: denunciato l’anziano che ha sparato

E’ stato individuato, e denunciato per il reato di uccisione di animali domestici, chi ha sparato ai due lupi cecosolovacchi dell’allevamento  “Kennel dal campo” di Lido di Camaiore di Cristina Baschieri, uccidendoli. Si tratta di un uomo di 67 anni, residente nella zona del parmense, a pochi metri dal giardino di  casa da dove i due esemplari erano scomparsi. Moon e Shadow – ( come scritto da Versilia Today due giorni fa, LEGGI QUI: Gettati nel fiume dopo avergli sparato: i due lupi… ) – erano stati ritrovati senza vita nel fiume Recchio dal suo padrone, Alessandro Piccinini, che li aveva cercati per ore, ormai senza vita, colpiti da proiettili, uno al cranio e l’altro alla schiena. I Carabinieri sono riusciti a chiudere il cerchio, dopo aver acquisito elementi utili alle indagini e ascoltato alcuni testimoni, e quando si sono presentati a casa dell’anziano, questi ha confessato di aver sparato, affermando di essersi spaventato, scambiandoli per due lupi entrati nel suo podere. Il fucile, calibro 12, regolarmente detenuto, è stato sottoposto a sequestro da parte dei militari dell’Arma. L’uomo, ora, rischia una condanna da 4 mesi a 2 anni.  “Li avevo visti nascere, e crescere qui al mio allevamento a Lido di Camaiore  – commenta Cristina Baschieri, che li aveva venduti al giovane di Parma e alla sua ragazza -: “Una coppia, gli acquirenti, piena di attenzione per i due lupi che avevano voluto prendere con tanto amore. Gli avevano costruito una recinzione a norma nel giardino, avevano sia il collare che il microchip, purtroppo, per una distrazione, i due cani sono riusciti a scappare. Ora confido nella giustizia”.

 

 

 

(Visitato 18.579 volte, 1 visite oggi)