Al San Luca sono in aumento gli interventi effettuati con il robot chirurgico, Mako. Attualmente è usato prevalentemente per gli interventi di protesi all’anca e di ginocchio mono compartimentale e presto verranno inseriti anche quelli di  ginocchio totale.

“Almeno una volta la settimana,  il dott. Franco Carnesecchi, che oltre ad essere il responsabile dell’area di ortopedia e traumatologia è, soprattutto, uno dei maggiori esperti in Italia e in Europa di chirurgia protesica di anca e ginocchio è presente a Lucca e collabora, se necessario, con le équipe che usano il robot. Inoltre, la direzione sanitaria sottolinea, con soddisfazione, che Carnesecchi ha effettuato dall’aprile 2018,  già 36 interventi di robotica sui 70 totali,  comprese 20 protesi d’anca per via anteriore, tecnica utilizzata in pochissimi centri italiani e europei. Inoltre, Franco Carnesecchi e Mario Manca, coordinatore della robotica, stanno  perfezionando la procedura di introduzione della protesica di ginocchio totale.

Questo tipo di chirurgia rappresenta  un’eccellenza che sicuramente sarà incrementata, anche perché ormai molti pazienti, non solo toscani, chiedono di essere trattati dai nostri ortopedici con il Mako”.

(Visitato 148 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Lucca ortopedia robotica ospedale san luca

ultimo aggiornamento: 23-02-2019


Epilessia, 35.000 casi in Toscana

Nuovo percorso nascita, un’app per accompagnare le future mamme