Aggredisce i Carabinieri, arrestato - Cronaca Toscana Versiliatoday.it

Aggredisce i Carabinieri, arrestato

Una chiamata giunta alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Massa richiedeva un intervento presso un bar di Montignoso: un ragazzo aveva aggredito, senza alcun motivo, un anziano e la figlia.

Le pattuglie intervenute, grazie alla concreta collaborazione dei presenti, sono riuscite a risalire alla targa del mezzo con cui l’aggressore si era dileguato e ad avere una sua descrizione.

Basandosi sulla approfondita conoscenza del territorio, i Carabinieri sono andati a cercare il ragazzo, un 24enne della zona con molteplici pregiudizi penali, nei luoghi in cui poteva essere andato per nascondersi. Ed è proprio all’interno di un appartamento di un ignaro parente che il 24enne aveva trovato riparo. I militari si sono accorti della sua presenza dalle forti grida che provenivano dall’abitazione e, preoccupati dai rumori di oggetti che andavano in frantumi, sono tempestivamente intervenuti per sedare gli animi. Quello che si sono trovati davanti agli occhi è stata una scena molto violenta: il ragazzo, in preda a un forte stato d’agitazione, aveva spaccato diverse suppellettili e stava aggredendo anche i propri parenti; per questo motivo quindi i Carabinieri gli si sono lanciati contro per bloccarlo e portarlo fuori dall’abitazione. Durante queste operazioni il 24enne si è ribellato e ha colpito con un cazzotto al volto un Carabiniere e violentemente strattonato l’altro. Nonostante tutto il soggetto è stato fermato e trasportato al locale Pronto Soccorso per le cure del caso.

Ultimati i controlli del caso al N.O.A., i militari hanno portato il fermato presso gli uffici della Caserma “PLAVA” dove, espletati gli accertamenti di rito, lo stesso è stato arrestato per minaccia, resistenza e lesioni al Pubblico Ufficiale. e trattenuto all’interno delle camere di sicurezza.

Ieri il Tribunale di Massa, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari, attesa la pericolosità dimostrata.

(Visitato 995 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 28-02-2019 13:28