Deruba una prostituta, in manette 45enne di La Spezia - Cronaca Toscana Versiliatoday.it

Deruba una prostituta, in manette 45enne di La Spezia

La tempestività dell’intervento di una gazzella della Sezione Radiomobile dei Carabinieri di Massa unita al coraggio di tre giovani massesi ha permesso di assicurare alla giustizia un pericoloso scippatore.

Era passata da poco la mezzanotte di ieri e sul lungomare Vespucci un 45enne di origine spezzina, a piedi, ha avvicinato una giovane prostituta. Dopo aver scambiato qualche battuta con la donna, l’uomo improvvisamente è diventato aggressivo nei suoi confronti e, guardatosi intorno per accertarsi che non vi fosse nessuno nei paraggi, con violenza ha strappato la borsetta dalle mani della giovane e, sempre a piedi, ha iniziato una repentina fuga tentando di raggiungere il parco lì vicino.

La donna, dopo essersi tolta le scarpe, urlando più volte aiuto per richiamare l’attenzione di qualche persona, si è lanciata all’inseguimento dell’individuo. Le sue urla hanno richiamato l’attenzione di tre giovani massesi che, resisi conto di quanto si stesse verificando, con molto coraggio si sono messi all’inseguimento dello scippatore. Nel frattempo il portiere di un albergo, anch’egli evidenziando elevato senso civico, ha informato tempestivamente i Carabinieri attraverso il 112.

In pochi attimi una pattuglia dei Carabinieri del pronto intervento è giunta sul posto. Nel contempo i tre inseguitori erano riusciti a scovare lo scippatore nel vicino parco dove si era nascosto e ad individuare anche il luogo dove lo stesso aveva gettato a terra la borsetta sottratta alla giovane prostituta. I militari intervenuti hanno sostenuto immediatamente i 3 ragazzi e preso in consegna il malfattore, recuperando anche gli oggetti che lo stesso aveva rubato.

Dopo aver immobilizzato lo scippatore e averlo posto in sicurezza al fine di evitare che lo stesso potesse nuocere ad altre persone, i militari dell’Arma hanno poi individuato anche la giovane donna che poco prima era stata derubata e che dalla paura si era allontanata dal luogo.

Raccolti tutti gli elementi ed espletati gli accertamenti del caso presso la Caserma “PLAVA”, il 45enne, che negli uffici ha anche spontaneamente ammesso le proprie responsabilità asserendo di aver compiuto il gesto poichè afflitto da complicate situazioni personali e finanziarie, è stato dichiarato in arresto per furto con strappo.

L’uomo, con precedenti in materia di sostanze stupefacenti, su disposizione del magistrato inquirente, la Dott.ssa Alessia Iacopini, è stato collocato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo, tenutosi ieri pomeriggio e che ha portato alla convalida dell’arresto e alla sottoposizione del soggetto all’obbligo di presentazione alla p.g.

(Visitato 338 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 28-02-2019 13:22