E’ partito, anche per l’anno scolastico 2018-2019, il progetto alternanza scuola lavoro presso la Capitaneria di porto di Viareggio, in collaborazione con l’Istituto Tecnico Nautico e Scienze applicate “Galilei-Artiglio”.
La consolidata collaborazione, che scaturisce da una specifico accordo tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica con il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, si basa su un modello di apprendimento che avvicina in maniera pratica i giovani al mondo del lavoro.
La prima settimana ha avuto come protagonisti 11 studenti delle classi terze dell’Istituto Nautico “Galilei-Artiglio” di Viareggio, indirizzo Ufficiali e Capitani di macchina e coperta.
I ragazzi, accolti dal Comandante Giovanni Calvelli e da altri Ufficiali e Sottufficiali della sede Viareggina –– hanno assistito inizialmente a lezioni teoriche anche attraverso la visione di fotografie e filmati istituzionali, riguardanti i compiti primari della Guardia Costiera soprattutto in materia di soccorso in mare e tutela ambientale.
Nell’arco della settimana, seguendo uno specifico programma predisposto dai tutors, gli alunni hanno partecipato ad alcune attività tecnico-amministrative, in particolare presso gli uffici patenti nautiche, gente di mare, naviglio, diporto e demanio marittimo; inoltre, hanno seguito alcune attività più operative, visitando la sala dove vengono gestite tutte le fasi di ricerca e soccorso in mare, e salendo a bordo delle motovedette appositamente dedicate a questo delicato compito. Infine, hanno partecipato con entusiasmo ad alcune attività esterne, tra cui un sopralluogo presso una pescheria e presso un locale cantiere navale.
Attraverso opportunità come questa, gli studenti hanno l’occasione di orientarsi meglio nel mondo del lavoro, approfondire la conoscenza delle funzioni della Capitaneria di porto-Guardia Costiera e, più in generale, arricchire la loro cultura del mare, dell’ambiente marino e delle sue risorse: e chissà che qualcuno di questi ragazzi non entri un domani a far parte della famiglia della Marina Militare.
Al termine della settimana, il Comandante Calvelli ha salutato gli studenti, raccomandando loro di impegnarsi sempre al massimo nella attività scolastiche, in quanto ciò che apprenderanno in questo periodo costituirà le basi per il loro futuro lavorativo, che per molti potrebbe essere strettamente legato al settore marittimo e della nautica.
Gli stage proseguiranno nelle prossime settimane con altri ragazzi e ragazze: la prua è rivolta verso la data dell’11 aprile 2019, “Giornata della cultura marinara”, in cui la Capitaneria di porto, l’Istituto Nautico ed altre scuole della Versilia saranno protagonisti con altri eventi ed iniziative che avranno come protagonista l’ambiente marino.
(Visitato 163 volte, 1 visite oggi)