Dal 14 marzo, con l’avvento della stagione primaverile, è stato avviato dalla Questura di Pisa un nuovo servizio di prevenzione e contrasto ai fenomeni criminali per le strade svolto interamente su moto Bmw con la livrea della Polizia di Stato.

Il servizio specifico nasce dalla volontà della Questura di coniugare le complesse strategie del controllo del territorio alle oggettive esigenze del capoluogo pisano, che vedono come luoghi maggiormente colpiti dai reati le aree dell’asse commerciale e turistico e del centro storico, che hanno quale comune denominatore la presenza di strade strette a bassa percorrenza, quasi tutte a senso unico di marcia, nonché di aree pedonali densamente affollate dalla presenza di turisti e cittadini, tutti elementi che, sovente, comportano criticità  nei servizi d’intervento svolti in autovettura, allungando inesorabilmente i tempi di attesa in caso di chiamata d’emergenza al 113.

Proprio per queste ragioni, le moto verranno impiegate nell’attività di controllo del territorio in quegli orari, prevalentemente pomeridiani, ed in quei luoghi in cui la mobilità dei veicoli d’Istituto su quattro ruote è più “sofferente”, garantendo tempi più ridotti per gli interventi di polizia volti a contrastare quei reati che affliggono principalmente l’area in questione, dunque, furti e rapine commessi all’interno dei negozi del centro.

Le moto permetteranno di arrivare prima sul posto, consentendo il recupero di secondi preziosi, spesso decisivi per bloccare l’autore di un furto e, conseguentemente, recuperare la refurtiva appena sottratta.  

Le moto non verranno solo impiegate per prevenire i furti, ma anche per implementare il controllo del territorio in tutti quei vicoli del centro cittadino oggettivamente non percorribili con la Volante tradizionale. Pertanto, diventeranno una risorsa strategica di fondamentale importanza al contrasto all’attività di spaccio nei vicoli limitrofi a piazza delle Vettovaglie.

Ci saranno prospettive importanti d’impiego anche per il litorale con l’avvento della stagione estiva, periodo in cui il carico di lavoro per la sicurezza tende, fisiologicamente, a spostarsi dal centro verso la costa pisana.

Le moto della Polizia presteranno il loro servizio, negli orari più sensibili, nel quadrante costiero, per offrire maggiore sostegno alle esigenze di sicurezza di quell’area.

Il servizio verrà svolto dalle donne e dagli uomini della Squadra Volante della Questura di Pisa provvisti di un’apposita patente rilasciata dal Ministero dell’Interno.

Le moto sono due nuove Bmw GS 700. Sono moto appartenenti alla categoria delle nude da strada, appositamente equipaggiate per il servizio di controllo del territorio, appositamente assegnate alla Questura di Pisa dalla Direzione Centrale dei Servizi Tecnico Logistici del Ministero dell’Interno.

Sono moto dotate di una ciclistica molto duttile e, grazie al loro baricentro basso, consentono un’elevata capacità di manovra, tale da rendere semplici anche manovre difficili all’interno dei ridotti spazi del centro.

Gli pneumatici larghi e con la spalla alta, consentono di affrontare con disinvoltura anche i fondi più insidiosi, come le buche e le pavimentazioni tipiche del centro storico.

Sarà senz’altro un supporto ulteriore al controllo del territorio che consentirà di arrivare prima dove serve.

 

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)