Tragedia in mare, è stato demolito il relitto del peschereccio Giumar, a distanza di oltre tre anni dal naufragio in cui persero la vita i due pescatori Nello e Fabrizio Simonetti. La barca era affondata il 28 ottobre del 2015 a 5 miglia dal porto di Viareggio.

Il naufragio del peschereccio Giumar ha toccato tutti, lasciando l’amarezza per un evento drammatico che è costato la vita ai due cugini pescatori, Nello e Fabrizio Simonetti, il primo ritrovato nel mar ligure e riconsociuto grazie a un tatuaggio, il secondo rimasto disperso.

Dopo i sopralluoghi preliminari subacquei, la draga fu impegnata per giorni nelle non semplici operazioni di recupero del relitto del Giumar, coordinate dalla Capitaneria di Porto di Viareggio. I familiari, a bordo di un peschereccio, avevano seguito passo passo le varie fasi del ripescaggio, con la speranza di ritrovare vivi i loro cari.

(Visitato 1.091 volte, 1 visite oggi)