Foto di Letizia Tassinari

Da vice questore aggiunto a primo dirigente. Promozione per meriti, come si legge in una nota, “alla luce dei brullanti risultati operativi conseguiti”, per il dottor Virgilio Russo, per anni a capo della squadra mobile della Questura di Lucca, poi trasferito ad Ancona e attualmente di stanza a Perugia, al quale, nei prossimi mesi, verrà assegnata una nuova sede. Il suo sogno nel cassetto? Il commissariato di Polizia di Viareggio, conoscendo bene la zona: basta citare l’operazione “Falange Macedone”, al temine della quale fu incastrata una banda di serbo-macedoni che girava attraverso le campagne toscane per mettere a segno violente e sanguinose rapine, tra cui una a Massarosa in via Pietra Padule e l’altra a Piano di Mommio, l’operazione “Gallardo”, l’omicidio Romanini a Camaiore, la rapina finita in omicidio a Forte dei Marmi, vittima un’anziana donna uccisa strozzata con un foulard in bocca, e molte operazioni volte a sgominare clan camorristici della Versilia.

 

 

 

(Visitato 587 volte, 5 visite oggi)