Inseguito e preso, dentro al pacchetto di sigarette aveva droga

Ieri, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di contrasto dei reati in ambito ferroviario,  gli Agenti della Squadra di Polizia di Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Toscana unitamente alla Squadra Cinofili del Comando Provinciale della Guardia di Finanza  di Firenze, hanno arrestato un cittadino gambiano, regolarmente soggiornante sul territorio nazionale, resosi responsabile del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Sono le ore 10.30 circa quando il  cane antidroga delle Fiamme Gialle Ebryl inizia a mostrare attenzione verso un gruppo di persone che stazionavano in Piazza della Stazione; in particolare, il fiuto di Ebryl segnala uno dei membri del gruppetto, il gambiano appunto che, vistosi scoperto, immediatamente inizia a fuggire.

Dopo un breve inseguimento da parte degli Agenti della Polizia Ferroviaria e dei finanzieri, l’individuo viene bloccato nei pressi della fermata dei Taxi, all’esterno della stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella, con in mano un pacchetto di sigarette che cercava di nascondere stringendolo tra le mani; infatti all’interno vi erano custodite 6 stecche di  presunta sostanza stupefacente, di circa 5 cm l’una, per un totale di 52 grammi, di colore marrone,  risultata successivamente hashish.

Perquisito, è stato inoltre trovato in possesso di tre cellulari e 200 euro, suddivisi in banconote da 20 e 5 Euro, sottoposti a sequestro.

L’individuo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato d’intesa con il magistrato di turno.

A seguito dell’udienza con rito direttissimo tenutasi in data odierna, è stato convalidato l’arresto con termini a difesa.

Aggiornato il: 16-03-2019 7:15