Nel pomeriggio di ieri i carabinieri del Norm di Montecatini  hanno notificato ad un 52enne di Massa e Cozzile, con alcuni precedenti di polizia a suo carico, la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa emesso dal Gip del Tribunale di Pistoia. L’uomo, la notte di giovedì scorso mentre si trovava in evidente stato di ebbrezza,  dopo un  diverbio per futili motivi con la figlia convivente 24enne, l’ha minacciata con un coltello costringendola a rinchiudersi in camera da letto e a chiamare il 112. I militari e il personale  del 118 rapidamente intervenuti sono stati accolti da ingiurie e minacce varie da parte del 52enne che è stato sottoposto, viste le sue precarie condizioni cognitive, ad un accertamento sanitario obbligatorio ed accompagnato all’ospedale di Pescia. All’uomo, che è stato denunciato per minaccia a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata, nell’occasione era stata anche applicata d’iniziativa dai militari operanti,   attesa la gravità della situazione, la misura pre-cautelare dell’allontanamento urgente dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati da persona offesa, che è stato confermato dal provvedimento del giudice notificatogli ieri.

(Visitato 451 volte, 1 visite oggi)

Anziano finisce contro un albero e muore sul colpo

Aliante precipita in fase di decollo, morto il pilota