Decreto ingiuntivo per circa 10mila euro da parte di Sea  Ambiente – presieduta da Fabrizio Miracolo – contro il Comune di Camaiore. A presentarlo, nell’interesse della società dei rifiuti, l’avvocato del Foro di Benevento Ugo Campese. Nella lettera di messa in mora, inviata per pec al Comune dal legale prima del ricorso , si legge: “Prendo atto del bonifico di 519mila e 789 euro a fronte della fattura per il servizio del mese di gennaio 2019 e comunico che tale somma si intende parzialmente imputata al pagamento dell’importo complessivo di 529.229 euro. Pertanto vi diffido ad effetturare il pagamento in favore di Sea Ambiente della residua somma, con espressiva avvertenza che in mancanza , decorsi 7 giorni, la mia assistita provvederà per le vie legali”. Mancando il pagamento, ieri, è stato notificato il ricorso per decreto ingiuntivo.

(Visitato 465 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore decreto ingiuntivo ricorso sea ambiente

ultimo aggiornamento: 23-03-2019


Strage di Viareggio, martedì 26 marzo si concludono le requisitorie degli avvocati della difesa

Colombini fa appello contro il Pucciniano: ribadita la richiesta di un risarcimento danni da 3 milioni di euro