Giampaolo Bertola si candida al Consorzio di Bonifica con “Insieme per il Territorio”

Giampaolo Bertola, per un decennio (ribattezzato il ‘decennio d’oro’, dal 2002 al 2012) sindaco di Camaiore, torna in campo alle elezioni per il Consorzio di Bonifica. Lo fa con spirito di servizio, non con fini politici ‘anche perché – sottolinea – la nostra lista “Insieme per il territorio” è quanto di più trasversale ci possa essere.

Insieme per il territorio
Insieme per il territorio

A noi interessa che il territorio venga tutelato, rispettato e curato per meglio, stante la sua fragilità: un rispetto che parta da un principio per cui se una zona fornisce una contribuzione importante da parte dei cittadini, deve ricevere interventi di pari misura e non come è accaduto con l’ultima gestione, dove ci sono casi in cui aree hanno ottenuto lavori per 170mila euro a fronte di versamenti di quasi un milione di euro. E’ una questione di rispetto per i cittadini al quale la nostra lista tiene moltissimo’.

Bertola ha le idee chiare.

La presenza stessa di molti rappresentanti dei balneari all’interno della lista vuole dire moltissimo. “Bisogna pensare – aggiunge – con larghe vedute, non pensando al territorio come qualcosa di immutabile: tutt’altro.

Ci deve essere un coordinamento a tutela di tutte le categorie: se la qualità dell’acqua di mare non è al top, bisogna risalire a monte, molto a monte e capirne le cause, ma soprattutto trovare soluzioni sul piano operativo con scelte oculate e mirate. Dobbiamo fare sistema: ripeto, il territorio è fragile e deve essere tutelato al meglio, con interventi e investimenti che abbiano una logica, soprattutto che siano tempestivi. C’è bisogno di una maggiore presa di coscienza del territorio: dalla sua tutela passa una buona parte dell’economia della nostra zona, a cominciare da quella legata al turismo”.

Ultima annotazione. “Chi ha voluto dare una connotazione politica alla nostra lista – conclude Bertola – si è sbagliato di brutto: siamo persone che hanno a cuore la zona e il territorio e vogliono battersi per avere un Consorzio più vicino ai bisogni reali della gente, senza scelte calate dall’alto, prive di confronto. Ecco perché invitiamo tutti i cittadini a non snobbare l’appuntamento con le urne per le elezioni al Consorzio di Bonifica. C’è bisogno di un cambio di rotto nell’interesse della collettività”.

Aggiornato il: 01-04-2019 16:30