“La Camera dei Deputati ha approvato in prima lettura il testo unificato delle proposte di legge recanti le disposizioni per il riconoscimento della cefalea primaria cronica come malattia sociale (qui il testo: AC. 684-1109-A). La parola ora passerà al Senato”.

Lo rende noto sulla sua pagina Facebook Cosimo Maria Ferri

“La proposta di legge che ha sfiorato l’unanimità in aula oggi prevede che la cefalea cronica, così come alcune gravi forme di emicrania, accertate da almeno un anno presso un centro accreditato per la diagnosi che ne attesti l’effetto invalidante, vengano riconosciute come malattia sociale. E questa è un’ottima notizia.

La Regione Toscana, è una delle regioni più colpite da questo male e non a caso ospita un centro di eccellenza a Firenze, la Società Italiana per lo Studio delle Cefalee.

Finalmente tutte le persone refrattarie alle terapie vedono riconoscersi la limitazione delle capacità lavorative che questa malattia comporta compromettendone gravemente la qualità della vita”. 

(Visitato 239 volte, 1 visite oggi)
TAG:
cefalea cronica Cosimo Maria Ferri senato Toscana

ultimo aggiornamento: 19-04-2019


Il movimento politico “Vivi riscrivi la storia” sostiene la candidatura a sindaco di Fabio Berti

Il PD di massarosa presenta la lista dei candidati a sostegno di Francesco Mauro