Fermato in Toscana chi ha sparato alla piccola Noemi

Sarebbe stato bloccato sulla Siena-Bettolle, in provincia di Siena, il presunto killer che venerdì scorso ha sparato a Napoli ferendo anche la piccola Noemi e un uomo, Salvatore Nurcaro, il suo vero obiettivo.
All’operazione, secondo quanto appreso avrebbero partecipato agenti della polizia, finanzieri e carabinieri di Napoli.
Armando Del Re si trova ora nella caserma dei carabinieri di Siena. Nell’hinterland napoletano, nei pressi di Nola, fermato anche il fratello, Antonio Del Re. Per entrambi l’accusa è di tentato omicidio premeditato.

Svolta nelle indagini, quindi.

La bimba di tre anni, ferita dai proiettili, è ancora ricoverata al Santobono e le sue condizioni sono in “lieve graduale miglioramento. I medici hanno fatto sapere che “è stata possibile la riduzione dell’apporto di ossigeno mediante ventilazione, ma rimane sedata”.

Soddisfatto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che ha commentato gli arresti: “Complimenti alle forze dell’ordine, inquirenti e magistratura per la cattura del delinquente che ha sparato alla piccola Noemi. Nessuna tregua contro camorristi e criminali, lo Stato e i napoletani vinceranno la sfida. Lo Stato risponde con i fatti e non con le parole”.

Aggiornato il: 10-05-2019 11:01