“La sostenibile leggerezza di Pessoa” di Marco Rocca è il titolo del romanzo che sarà presentato domani – mercoledì 5 giugno – alle 17.00 a Villa Argentina a Viareggio nell’ambito della rassegna “Di mercoledì: scrittori e lettori a Villa Argentina” promossa dalla Provincia di Lucca.

Nell’occasione parteciperanno, oltre all’autore, l’attrice di teatro Claudia Galli, lo scrittore e docente universitario Franco DonatiniIrina Bouzmakova, Club MRocca – Viareggio; Francesco Sgroi, maestro di musica ed esperto della musica tradizionale portoghese (fado).

Leggendo il titolo della pubblicazione (Edizioni Streetlib) sorge spontaneo l’accostamento con il famoso volume scritto da Milan Kundera nel 1984. In effetti l’accostamento non è casuale. Insostenibile, sostenibile, una semplice particella può cambiare completamente il senso di tutto. Ma se insostenibile è l’essere di Kundera, sostenibile, al contrario, è il non essere di Fernando Pessoa. L’essere o non essere, messo in luce da William Shakespeare, in questo testo, si trasforma in insostenibile o sostenibile, che poi, in realtà, è la capacità dell’uomo di sopportare il fatto stesso di esistere. Il romanzo, nella ricerca delle tracce di un Fernando Pessoa scomparso da un giorno all’altro, nel suo percorso dissimula e trasporta, su un piano fenomenico, proprio la ricerca dell’anima, così cara a Pessoa e a Shakespeare.

 

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

(Visitato 36 volte, 1 visite oggi)