Una complessa e articolata attività investigativa condotta dai Carabinieri della Compagnia di Castelnuovo di Garfagnana, ha consentito di assicurare alla giustizia N.H. cittadino marocchino 38enne residente a Lucca – Frazione Ponte a Moriano, ambulante, pregiudicato e in regime di arresti domiciliari, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri sin dalle prime luci dell’alba del 7 giugno con il supporto di unità cinofile antidroga e da rinforzi assicurati dalla Compagnia Carabinieri di Lucca e da una Squadra CIO del 6° Battaglione, nel prosieguo della incessante attività antidroga avviata da diverso tempo, dopo aver raccolto numerosi ed inconfutabili elementi sul conto di alcuni personaggi, coinvolti a vario titolo, dediti ad una incessante e considerevole attività di spaccio di sostanze stupefacenti nella zona della Media Valle e della periferia di Lucca, hanno proceduto a diverse perquisizioni domiciliari estese anche a pertinenze, apparentemente non utilizzate.

In particolare, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Castelnuovo di Garfagnana, congiuntamente a quelli delle Stazioni di Borgo a Mozzano e Ponte a Moriano, Reparti territoriali supportati da alcuni assetti specializzati dell’Arma dei carabinieri –  intervenuti nelle due giornate di operazioni con n. 5 unità antidroga dei Nuclei Cinofili CC di Firenze e Pisa San Rossore e con n. 2 Squadre della Compagnia Intervento Operativo del 6° Battaglione Mobile CC Toscana – nelle fasi esecutive di perquisizioni domiciliari a carico dell’arrestato –  in atto sottoposto al regime agli arresti domiciliari per altro procedimento penale inerente sempre fatti di droga – hanno rinvenuto in più punti dell’abitazione e all’interno di due autoveicoli in suo uso la seguente quantità di sostanza stupefacente nonché altro materiale:

  • 4,805,70 di sostanza stupefacente tipo hashish suddivisa in n. 60 tra panetti di varie misure e peso e pezzi di vario peso e forma;
  • grammi 52,98 di sostanza stupefacente tipo cocaina suddivisi in un “sasso” di gr. 52 e in una dose (gr. 0,98);

– una bilancina elettronica di precisione;

– somma denaro contante di euro 5.200,00.

Quanto rinvenuto è stato sequestrato e posto a disposizione della Procura della Repubblica di Lucca che ha coordinato la complessa attività d’indagine, mentre la persona arrestata è stata trattenuta nelle camere di sicurezza della Compagnia in attesa della fissazione dell’udienza di convalida dell’arresto e dell’eventuale rito direttissimo in programma per la mattinata odierna, così come disposto dal P.M. di turno.

Questa mattina l’indagato è comparso dinanzi al Giudice del Tribunale Ordinario di Lucca che ha convalidato l’arresto e, in accoglimento della richiesta dei termini a difesa, ha disposto la custodia cautelare in carcere in attesa del dibattimento fissato per il giorno 24 giugno p.v..

Inoltre durante le perquisizioni di ieri, è stato deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti anche un altro soggetto, un cittadino albanese D.F. 42enne residente a Lucca – Frazione Sesto di Moriano, operaio e pregiudicato, trovato in possesso di una dose di sostanza stupefacente tipo marjuana di gr. 1 e di una dose di gr. 0,6 di sostanza da taglio.

Infine nella giornata odierna le operazioni hanno coinvolto alcuni giovani tutti residenti nella zona della Media Valle, due dei quali sono stati deferiti in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il primo ragazzo, un 23enne di Borgo a Mozzano, è stato trovato in possesso di n. 3 dosi di sostanza stupefacente tipo hashish del peso complessivo di gr. 0,74 e di una piccola dose di sostanza stupefacente tipo cocaina di gr. 0,05. Invece il secondo ragazzo, un 25enne di Borgo a Mozzano, è stato trovato in possesso di n. 1 pezzo di sostanza stupefacente tipo hashish del peso complessivo di gr. 1,74.

L’articolata attività investigativa dei Carabinieri della Compagnia di Castelnuovo di Garfagnana si va ad aggiungere alle numerose operazioni di servizio svolte nell’ultimo anno, frutto di un cospicuo sforzo nel particolare settore della prevenzione e contrasto al fenomeno del traffico e dello spaccio di droga, preso in seria considerazione dai militari dell’Arma nel corso del diuturno servizio di controllo del territorio.

(Visitato 313 volte, 1 visite oggi)
TAG:
carabinieri droga luccca media valle valle del serchio

ultimo aggiornamento: 08-06-2019


Sicurezza sul lavoro in Toscana, anche Matteo Salvini al summit regionale

4 anni oggi da quando Elisa Pezzini morì dopo il tragico incidente