L’incidente in mare è avvenuto nelle acque antistanti il bagno Paradiso e Tre Stelle, in passeggiata a Viareggio, a due passi da piazza Mazzini.

L’uomo, 26 anni, nato a Moncalieri e residente a Torino, I.R.B. le sue iniziali, era appena arrivato in spiaggia, si era spogliato ed era andato a fare il bagno quando, dopo pochi secondi, si è accasciato, privo di sensi. A dare l’allarme sono stati alcuni bagnanti. Immediato il soccorso da parte dei bagnini che lo hanno portato a riva e fatto il massaggio cardiaco in attesa dell’arrivo dei mezzi del 118 che prima di portarlo al pronto soccorso in codice rosso lo hanno rianimato per quasi 15 minuti. Una congestione, quanto ipotizzato dai soccorritori in un primo momento. Il giovane, da quanto riferito poi dal 118, si era tuffato riportando la frattura di una vertebra cervicale.

Al pronto soccorso del “Versilia”, diretto dal dottor Giuseppe Pepe,  i medici hanno intuito che ci fosse qualcosa di strano al collo e gli hanno subito fatto una Tac, che ha accertato che il problema non era stato l’annegamento bensi la frattura dovuta al tuffo. Intubato il turista è stato quindi trasferito a Neurochirugia a Livorno col Pegaso dove è stato ricoverato nel reparto diretto dal dottor Santonocito in prognosi riservata. Rischia la paralisi.

Sul posto i militari della Capitaneria di Porto di Viareggio, per i rilievi di quanto accaduto.

(Visitato 6.587 volte, 2 visite oggi)