Atti osceni in luogo pubblico. A denunciare l’uomo, un nigeriano 23enne, che in treno, nella tratta Firenze Livorno, si è tirato giù i pantoloni e ha iniziato a masturbarsi, sono stati gli agenti della Polfer. Il giovane straniero si è reso responsabile anche di resistenza a pubblico ufficiale, essendosi rifiutato di fornire ai poliziotti le proprie generalità. A dare l’allarme è stato un agente della polizia penitenziaria di Pisa, che era a bordo del convoglio e che aveva assistito alla scena assieme a una donna con la la sua bimba di soli 2 anni.

 

(Visitato 2.591 volte, 1 visite oggi)
TAG:
atti osceni firenze livorno masturbazione treno

ultimo aggiornamento: 14-06-2019


Ticket sanitari: scoperte 4 situazioni reddituali non corrispondenti alla realtà. 19 persone coinvolte

Installava caldaie e riparava condizionatori, idraulico omette di dichiarare 120mila euro