La sera del 28 giugno la Sala Operativa 113  della Questura di Pisa, su segnalazione di un cittadino che aveva sentito un rumore di vetri infranti proveniente dal giardino di una villa,  inviava una Volante in via dei Salici a Tirrenia .

Gli Agenti, giunti immediatamente sul posto ed entrati nel giardino della villetta, riconoscono chiaramente i segni del passaggio frettoloso di ladri d’appartamento  che avevano messo a soqquadro alcune stanze .

Sul retro della struttura gli operatori trovavano un cane esanime di razza Epagneul Breton, tramortito al suolo e in gravi condizioni davanti ad una porta di vetro infranta.

Il cane evidentemente era stato percosso quasi a morte da parte dei ladri per non essere disturbati.

Gli agenti, senza perdere un attimo di tempo prelevavano il cane e cercavano il più vicino studio veterinario; il medico, fuori dall’orario di lavoro, contattato dalla Sala Operativa, subito dava la sua disponibilità per le cure urgenti e confermava che aveva ricevuto numerosi colpi all’addome, facendolo rimanere in osservazione tutta la notte presso il suo ambulatorio.

L’affittuaria della villetta è stata rintracciata ed informata dell’accaduto proprio grazie al microchip del Breton che adesso è fuori pericolo grazie all’intervento dei poliziotti.

(Visitato 2.185 volte, 1 visite oggi)
TAG:
cane ladri pisa polizia tirrenia

ultimo aggiornamento: 29-06-2019


Trio di ladri disarticolato dalla Polstrada: dopo 7 colpi erano senza scampo

Vasto incendio boschivo, di nuovo fiamme nel pisano