Traffico sostenuto nel fine settimana: ritirate 21 patenti e tolti 868 punti.  

Gran lavoro per le pattuglie della Polizia Stradale nello scorso fine settimana, con un movimento di veicoli sulla rete viaria della Toscana superiore alla media stagionale. La vigilanza è stata assicurata da 236 equipaggi, con una copertura aerea garantita dai velivoli dell’8° Reparto Volo della Polizia di Stato, in modo da tenere sott’occhio le direttrici che portano verso il mare e i luoghi di vacanza.

I controlli hanno interessato 1.455 persone e 1.225 veicoli, con 718 infrazioni accertate, 21 patenti ritirate e 868 punti decurtati. Gli incidenti rilevati sono stati 26, mentre 256 sono stati i soccorsi in favore di persone o animali in difficoltà.

Diversi gli interventi particolari, ma procediamo per ordine.

Sull’A/11, in prossimità dell’area di servizio di Serravalle Pistoiese (PT), venerdì scorso è stato bloccato un bus con 22 bambini a bordo poiché aveva le gomme consunte. L’allarme, lanciato al Centro Operativo Polizia Stradale Toscana da un genitore, ha permesso a una pattuglia della Sottosezione di Montecatini di intercettare il pullman su cui si trovavano i giovani viaggiatori, di età compresa tra i 6 e i 13 anni, partiti insieme ai loro accompagnatori da Lucca per raggiungere Ancona e partecipare a un campo estivo. I poliziotti hanno effettivamente riscontrato l’inefficienza degli pneumatici, multando l’autista per oltre 150 euro e impedendogli di proseguire. Sul posto è giunto un altro bus, su cui dopo il disco verde della Stradale sono tutti saliti per continuare il viaggio.

Sempre sull’A/11, sabato pomeriggio, una donna di 47 anni è stata fermata vicino Pistoia da una pattuglia della Sottosezione di Montecatini Terme, alla guida di una MINI Clubman, poiché aveva bevuto troppo. Lei, originaria di Prato, aveva trascorso una giornata al mare a Vecchiano (PI) insieme ad alcuni amici che, vedendola in quel modo, avevano cercato di impedirle di mettersi in viaggio, senza riuscirci. A quel punto hanno lanciato l’allarme consentendo, così, alla Polstrada di fermarla e di accertare un tasso di alcool nel sangue superiore a 1,5 g/l. Lei era poco lucida, tant’è che più volte si è sbracciata, andando su e giù lungo un piazzale e parlando convulsamente con gli agenti, che alla fine le hanno ritirato la patente, tolto 10 punti e sequestrato l’auto.

Sempre sull’A/11, sabato sera, un automobilista ha contattato la centrale operativa della Stradale segnalando un ragazzo in bicicletta che andava da Pistoia verso Pisa. Una pattuglia della Sottosezione di Montecatini Terme lo ha rintracciato in corsia di emergenza, vicino al casello cittadino. Il ragazzo, di origine asiatica, stava continuando a pedalare e non reagiva alla richiesta dei poliziotti di accostare. A quel punto la pattuglia ha compreso che lui non era lucido e si è messa in mezzo alla carreggiata, in modo da rallentare i veicoli che seguivano e segnalare il pericolo con il display luminoso. Gli agenti hanno così bloccato il 16enne, prendendolo a bordo e conducendolo in caserma. Lì lui è stato riaffidato alla madre che, nel confermare alcune difficoltà psichiche del figlio, ha aggiunto di averlo perso di vista, dopo che ambedue si erano recati in un parco di Montecatini per trascorrere un po’ di tempo insieme.

Ancora in A/11, ma sulla Bretella per Lucca, all’alba di domenica una FIAT Grande Punto con a bordo 3 persone si è capottata. Al volante c’era un cittadino straniero di 24 anni, originario della Lettonia, che aveva tamponato un furgone poiché non era lucido alla guida. Infatti, una pattuglia della Sottosezione di Viareggio lo ha trovato che emanava un forte alito vinoso, confermato poi dall’etilometro, che ha registrato un tasso alcolemico pari a circa 1 g/l. Per pura fortuna non ci sono state grosse conseguenze per gli occupanti dell’auto, con la Polstrada che ha ritirato la patente allo straniero e gli ha tolto anche 10 punti.

Vicino Firenze, sulla S.G.C., domenica sera un fiorentino di 82 anni in sella a uno scooter Kymco stava rientrando a casa. Giunto in prossimità del cantiere allestito tra Montelupo Fiorentino e Ginestra Fiorentina è andato a sbattere contro un cartello che indica i lavori in corso, nonostante gli stessi siano ben visibili. Lui è caduto in terra e, per soccorrerlo, una pattuglia del Distaccamento di Empoli è stata costretta a bloccare il traffico. Un’ambulanza è giunta in pochi minuti sul posto e lo ha trasferito d’urgenza in ospedale a Careggi ove l’uomo, che non ha mai perso conoscenza, è ancora ricoverato in prognosi riservata.

(Visitato 220 volte, 1 visite oggi)

Due arresti nella notte

Tir piomba su 4 auto, Firenze Mare in tilt